Servizio specialistico di esecuzione indagini e monitoraggi ambientali, incluse prove ed analisi di laboratorio nell’ambito dei lavori di:

Escavo dei fondali dell’area portuale di Napoli con deposito dei materiali dragati in cassa di calmata della darsena di levante

Nell’ambito dell’intervento di “Escavo dei fondali dell’area portuale di Napoli con deposito materiali dragati in cassa di colmata della darsena di Levante” vi è l’attuazione di un Piano di Monitoraggio Ambientale al fine di individuare eventuali variazioni delle condizioni dei parametri ambientali coinvolti mediante misure di Torbidità in vicinanza delle aree di dragaggi e Qualità delle acque in vicinanza delle aree di dragaggio. Le suddette attività sono state affidate alla Società Natura Srl, che ha eseguito indagini ambientali sulla colonna d’acqua sia in situ (misure speditive) che in laboratorio (analisi chimiche).
In particolare ha eseguito profili verticali mediante acquisizione parametri chimico-fisici con sonda multiparametrica e torbidimetro nelle stazioni di monitoraggio individuate dal progetto (S1, S2, S3, S4, S5, S6, S7, S8, S9 e S10) per l’acquisizione dei parametri: Profondità; Torbidità; Temperatura; Potenziale redox; pH; Salinità; Ossigeno disciolto e Misure correntometriche per l’acquisizione della velocità e direzione delle correnti.
Contestualmente ha eseguito prelievi d’acqua rappresentativi del livello superficiale (30cm) e del livello intermedio (metà della quota del dragaggio) a mezzo di bottiglia Niskin, per l’esecuzione delle analisi chimico-fisiche di seguito riportate: sul Tal quale: Solidi in sospensione (TSS), Carbonio organico totale (TOC), Metalli (As, Cr, Cu, Hg, Ni, V, Zn), IC>12, ICtot ed alcuni congeneri IPA; sul Particellato: (IC>12, ICtot, alcuni congeneri IPA, TBTs)e sul Disciolto: (As, Cr, Cu, Hg, Ni, V, Zn).
Per i rilievi sulla colonna d’acqua per ogni 50 cm di profondità, è stato utilizzato un Profilatore autoregistrante SBE19 plus V2 con housing da 600 m di profondità, attrezzato con: Sensore di Conducibilità – Sensore di Temperatura – Sensore di Pressione – Sensore di Ossigeno Disciolto – Sensore di pH/Redox – Sensore di Torbidità.
La determinazione del profilo della colonna d’acqua di mare è stata effettuata abbassando lentamente e a velocità costante la sonda a 1 m sopra il fondale e successivamente tirata lentamente verso la superficie, con la sonda impostata per registrare in continuo.
L’acquisizione dei valori delle variabili chimico–fisiche nella colonna d’acqua è effettuata ad ogni 50 cm di profondità, a partire da 50 cm dalla superficie.
E’ stata posta attenzione a non far toccare la sonda con il fondo marino per evitare sia danni all’apparecchiatura che per assicurarsi che i sedimenti marini non siano disturbati per non influenzare la torbidità durante le misure.
Per le misure correntometriche è stato utilizzato un Profilatore doppler RDI Workhorse da 1200kHz con housing da 200 m di profondità completo di:
– Bottom traking
– Sensori integrati di orientamento, rollio e beccheggio
– Profiling Mode 1

Per il prelievo dei campioni di acqua è stata utilizzata una bottiglia Niskin da 5L.
La bottiglia a forma cilindrica è dotata di un sistema che consente di mantenerla aperta durante l’operazione di calo in profondità delle stessa. La bottiglia è dotata di un meccanismo che fa scattare i due tappi agli estremi per chiudere la bottiglia alla profondità voluta.
Riportata in superficie la bottiglia, attraverso l’apertura dell’apposito rubinetto, si è provveduto a distribuire l’acqua nei recipienti predisposti per i prelievi.

Le stazioni di volta in volta monitorate, la frequenza di misura e la tipologia delle attività sono state funzione delle attività di dragaggio in corso.

I risultati ottenuti dalle analisi svolte sono stati restituiti su formato cartaceo e digitale.
Oltre ai “rapporti di prova” relativi alle analisi di laboratorio condotte, sono stati predisposti elaborati tabellari e grafici per la restituzione delle misure con sonda multiparametrica e correntometro.

Informazioni caratteristiche
  • Committente
    Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale
  • Importo
    € 138.218,24
  • Settore
    Siti potenzialmente contaminati
  • Durata
    2018